Wix o WordPress

Se hai già sentito parlare di Wix probabilmente è dovuto alle sue costanti campagne pubblicitarie. L’idea che vuole trasmettere è quella di una piattaforma veloce, piacevole da usare e dall’aspetto accattivante. È un po’ come la Apple dei creatori di siti, per chi è sempre al passo con le ultime tendenze.

In questa analogia, WordPress sarebbe come Windows: una piattaforma molto diffusa e che permette ai fanatici del computer e programmatori professionisti di fare grandi cose. Ebbene, nonostante ci sia un po’ di verità in ciò che abbiamo appena detto, il paragone tra queste due piattaforme non è certo così riduttivo. Perciò speriamo che questa nostra analisi dettagliata, ma priva di gergo tecnico e tattiche di marketing, ti possa aiutare a capire quale alternativa si adatta di più al tuo sito, meglio Wix o WordPress?

Qual è la differenza tra i due?

Wix è un creatore di siti facile da usare, con design flessibili, ideale per siti tipo portfolio. Non è indicato per creare siti molto grandi poiché l’editor tende a rallentare quando si maneggiano troppe pagine. WordPress ti permette di creare siti importanti ma richiede maggiori conoscenze tecniche.

La principale differenza tra Wix e WordPress sta nell’approccio tecnico: mentre tutti i pacchetti di Wix includono hosting e assistenza tecnica, WordPress è una piattaforma open-source e non ti accompagna nel processo di creazione. Dovrai pensare tu stesso a contrattare un servizio di hosting e installarvi il tuo sito. Non offre assistenza nel caso dovessi incorrere in problemi tecnici.

Ultimamente però, sembra che Wix stia cercando di avvicinarsi a mondo di WordPress ed affermarsi come un creatore di siti focalizzato sulle prestazioni – specialmente se si tiene conto delle recenti (infruttuose) campagne di marketing.

L’introduzione di funzionalità come siti dinamici tipo CMS, e strumenti di sviluppo avanzati come Wix Editor X e Wix Velo, ne sono prova ulteriore. Tuttavia, tra i due, WordPress è ancora di gran lunga la piattaforma più potente e crediamo che continuerà ad esserlo per molto tempo.

Facilità d’uso

Wix è al momento uno dei creatori di siti più facili da usare sul mercato. L’editor è interamente di tipo drag & drop, ed estremamente intuitivo, pensato per i principianti. Qualora volessi aggiungere ulteriori funzionalità, l’App Center di Wix ti permette di installarle con un solo click.

WordPress è noto per le sue estensioni ed i molti plugin, ma questi non sono sempre così semplici da installare ed implementare. Allo stesso modo, l’intero software richiede alcune conoscenze tecniche, o almeno la capacità di seguire dei tutorial. E quando (non se) qualcosa andrà storto, potrebbe essere complicato trovare una soluzione.

Vincitore: chiaramente Wix ha la meglio grazie alla sua piattaforma totalmente studiata per essere quanto più user-friendly possibile!

Design & Flessibilità

La libreria di template di Wix include circa 1000 (sì, 1,000!) template gratuiti. Wix include circa 300 template gratuiti. Questi sono pratici, moderni, e raggruppati in categorie (fotografi, ristoranti, blog, ecc…). Purtroppo però non sono responsive, per cui potrebbe essere necessario riarrangiare i vari elementi per ottenere un buon risultato anche su dispositivi mobili. Tu stesso potresti cambiare il codice per applicare tali modifiche, ma se sei in grado di programmare allora sarebbe il caso che tu usassi…

WordPress – poiché se conosci un po’ di CSS ed HTML – o se non è un problema investire qualche ora per modificare il codice del template – puoi ottenere esattamente il sito che vuoi. In più, troverai un’infinità di template online ad un costo che va dai 30 ai 60$ (puoi fartene un’idea su Themeforest o Template Monster), e la maggior parte di questi sono responsive.

Tuttavia c’è un potenziale elemento rivoluzionario all’orizzonte. Mentre l’editor di tipo drag-and-drop di Gutenberg è al momento disponibile solo per il sito e per i post del blog, WordPress prevede di estenderlo a interi siti web durante l’anno. In questo modo gli utenti di WordPress saranno presto capaci di modificare facilmente qualsiasi parte del proprio sito, senza dover usare codice aggiuntivo o dei plugin. Ciò rende il processo di editing simile a quello di Wix in quanto a facilità d’uso, anche se probabilmente sarà ancora necessario del codice per ottenere esattamente il design che hai in mente.

Vincitore: un po’ un pareggio. Se vuoi pieno controllo e la possibilità di modificare i codici CSS e HTML, scegli WordPress. Però, ancora una volta, Wix è molto più azzeccato per i neofiti e permette di personalizzare i design senza dover toccare il codice.

E-commerce

Avrai già notato che Wix ha una sezione completamente dedicata al negozio online. Si tratta di una soluzione piuttosto sofisticata, con parecchie opzioni per pagamenti, calcolo automatico delle tasse, spedizione, più una serie di altre funzionalità che vengono aggiunte continuamente. Ancora più interessante è che supporta anche la vendita di prodotti digitali and un prezzo più accessibile di altre piattaforme per l’e-commerce.

Molto carina e con un’ampia gamma di mezzi di pagamento ma presenta degli svantaggi che la rendono più adeguata per piccoli business. Le opzioni disponibili per tasse e costi di spedizione sono piuttosto limitate. I siti di Wix sono in genere più lenti a caricarsi a causa dei temi complessi, cosa che influisce negativamente sull’esperienza di acquisto (e può inficiare anche la SEO). Non è pensato per negozi online estremamente grandi poiché la profondità di navigazione è limitata ad un sottolivello e ciò rende difficile organizzare grandi cataloghi di prodotti. Infine, le funzionalità per siti multilingue e negozi online multivaluta sono un po’ limitate: non puoi modificare manualmente le URL per le diverse lingue o vendere in diverse valute, per esempio.

wiz negozio screenshot

Con WordPress non si hanno di questi problemi. Bisognerà ovviamente installare un plugin esterno, ma niente di più. Ci piace molto il plugin di WooCommerce, che consente davvero di fare qualsiasi cosa programmando un po’. È inoltre gratuito, ma bisogna pagare a parte per servizi aggiuntivi come ad esempio quello di Authorize.net per gestire i pagamenti con carta di credito.

Vincitore: per un piccolo negozio online Wix è più che sufficiente. Ma se hai un progetto di e-commerce ambizioso o cerchi una soluzione più completa, la combinazione WordPress + Woocommerce è imbattibile.

Wix vs WordPress: SEO

Questa è un’altra area in cui Wix primeggia tra i vari creatori di siti. Puoi cambiare il titolo della pagina, attributi alt, e godere di un’ampia scelta delle intestazioni e molto altro. Abbiamo da ridire solo sul fatto che le immagini vengono rinominate automaticamente durante l’upload usando combinazioni di lettere aleatorie (come d4cccb26731e9~mv2.png) che possono influire negativamente sull’ottimizzazione SEO di siti basati su immagini come i blog di fotografia. Inoltre, è possibile modificare l’URL dei post del blog, ma solo parzialmente, ottenendo risultati di questo tipo: “wixsite.com/mysite/single-post/My-Blog-Post”.

Gli utenti più avanzati apprezzeranno alcuni strumenti integrati, come i reindirizzamenti 301 e i “Modelli SEO” che ti permettono di impostare delle regole per generare automaticamente meta-titoli e descrizioni.

yoast seo google snippet 1

Plugin Yoast SEO

WordPress prevede l’uso di alcune soluzioni preconfigurate, ma raccomandiamo caldamente l’aggiunta di un plugin per avere funzionalità SEO complete. Yoast SEO, per esempio, è uno strumento gratuito e molto potente, e Google Analyticator può essere utile nell’integrazione con Google Analytics. Di seguito trovi una tabella comparativa delle varie caratteristiche SEO per Wix e WordPress.

Confronta le capacità di Wix e WordPress

OttimizzazioneWixWordPress
Titolo della paginaPersonalizzabile in tutte le paginePersonalizzabile via plugin
Meta descriptionPersonalizzabile in tutte le paginePersonalizzabile via plugin
URLPersonalizzabile in tutte le pagine *Personalizzabile in tutte le pagine
HeadingsCompletamente personalizzabiliCompletamente personalizzabili
Attributi Alt delle immaginiPersonalizzabiliPersonalizzabili
Redirect 301DisponibiliGestiti esternamente (per es. via hosting provider o plugin)
Crittografia SSLDisponibile in tutti i pacchettiDa configurare esternamente
Istruzioni motore di ricercaDisponibili per le pagine ma non per i post del blogAvailable
Aggiunta di Google AnalyticsVedi istruzioniVia plugin o manualmente
Aggiunta di Google Search ConsoleVedi istruzioniVia plugin o manualmente
ConclusioniMolto buono per SEOIl migliore con l’aggiunta di plugin

* Alcune URL contengono sezioni che non puoi cambiare (e.g. /pagina-prodotto/ per le sezioni dei prodotti).

Vincitore: attraverso l’uso dei plugin giusti, WordPress offre un po’ di più. Wix resta comunque un’ottima scelta per la maggior parte di progetti web.

Blog

Le possibilità offerte dal blog di Wix sono buone, permette di creare categorie, tag, di programmare i post e metterli in evidenza. Un’opzione molto interessante è quella che permette di scegliere un titolo alternativo per i lettori che usano dispositivi mobili (per quei casi in cui un titolo troppo lungo risulti sproporzionato su schermi piccoli). L’editor del layout entusiasma meno di quello del sito stesso, e le funzionalità dei post sono discrete ma limitate. Puoi aggiungere immagini, gallerie, video, gif e divisori, ma per tutto il resto bisogna saper usare HTML, che potrebbe intimidire i principianti. Per questo non ci sentiamo di raccomandare Wix ai blogger più accaniti, in quanto più semplice e meno personalizzabile di un blog di WordPress.

WordPress, d’altro canto si è sempre concentrato principalmente sullo sviluppo di blog e include già tutte le caratteristiche e funzioni di cui avrai bisogno, come tag, categorie, RSS, e molto ancora. Chiaramente il look del tuo blog dipenderà dal tema (design) scelto, ed è possibile che alcune funzioni debbano essere messe a punto manualmente. Ancora una volta, un po’ di conoscenze tecniche saranno utili per ottenere esattamente il risultato desiderato. Tuttavia, rispetto a Wix, l’editor visuale basato su blocchi di WordPress ti darà molto più controllo sull’impaginazione e sui contenuti del blog; avrai più opzioni per poter aggiungere tabelle, gallerie, colonne e molto altro.

wordpress com vs wordpress org blog

L’editor Gutenberg di WordPress basato su blocchi

Vincitore: Non possiamo che scegliere WordPress. Anche se Wix non è male, esistono sul mercato alternative migliori come Weebly.

Supporto

Wix offre assistenza tecnica telefonica (in inglese) oltre a forum, articoli e tutorial particolarmente utili ai principianti. Anche le domande più tecniche troveranno una risposta dopo un breve scambio di email.

Wix assistenza tecnica

WordPress semplicemente non offre un servizio di supporto tecnico ufficiale. Potrai trovare le risposte alle tue domande in community e forum, ma aspettati di dover spulciare tra decine e decine di altri commenti.

Vincitore: Wix. WordPress non offre assistenza.

App & Plugin

Wix ha un App Market che include circa 300 app, gratuite e a pagamento, per aiutarti ad ampliare il tuo sito con funzionalità specifiche per il tuo settore. Vale la pena menzionare sistemi di prenotazione di hotel, gallerie di immagini per fotografi e sistemi per l’emissione di fatture. Alcune di queste app sono state create dagli stessi sviluppatori di Wix (come la serie di strumenti per business di Wix, Ascend by Wix), e altre da terzi.

wp plugins 1

WordPress è noto per i suoi plugin. Abbiamo già parlato di WooCommerce, ma questo è solo uno di migliaia di strumenti per trasformare completamente il tuo sito per rispondere ai tuoi bisogni. Proprio come Wix, alcuni plugin sono gratuiti ed altri possono essere piuttosto cari. In ogni caso potrebbero richiedere un minimo di familiarità con l’informatica per la loro installazione o aggiornamento.

Vincitore: pareggio! WordPress ha il più gran numero di opzioni, ma le app di Wix sono comunque eccezionali, specie quelle specifiche per determinati settori commerciali.

Prezzi

Con Wix, i prezzi sono chiari ed i pagamenti possono essere mensili, annuali o biennali. Esistono 5 pacchetti che includono un numero crescente di funzionalità e servizi:

  • Collega il tuo dominio ($5 / mese)
  • Combo ($14 / mese)
  • Illimitato ($18 / mese)
  • Business Basic (per negozi online) ($23 / mese)

Wix promuove molto il suo pacchetto Illimitato, ma il pacchetto Combo è più che suffiente per la maggior parte dei siti non eCommerce dal momento che è senza pubblicità e ti permette di collegare il tuo dominio.

WordPress tecnicamente è gratuito. Ma a parte dovrai pagare per l’hosting (p.es. SiteGround) – circa 6.50 € al mese per un servizio decente. I prezzi salgono se decidi di acquistare un tema (40 € – 60 €), plugin vari, e, il più caro di tutti, di pagare per il lavoro di un developer che effettui le necessarie messe a punto.

Vincitore: è un’ardua scelta. A meno che tu non abbia bisogno di assumere un developer che lavori sul tuo sito WordPress, nel cui caso il costo schizza alle stelle. Non dimenticare che usare Wix potrebbe risparmiarti un sacco di tempo che potrai usare per concentrarti su altri aspetti della tua attività.

Conclusioni

Va da sé che la scelta del creatore di siti perfetto dipende dal tipo di sito di cui hai bisogno. Ecco le nostre riflessioni finali della nostra comparazione di Wix vs WordPress. Se cerchi una soluzione potente e che possa essere ridimensionata negli anni, dovresti optare per WordPress. Oltretutto, se avessi bisogno da subito di funzionalità complesse, WordPress è l’unica alternativa disponibile per creare un blog completo, cartelle, siti multilingue, database complessi ed accessi FTP.

Wix si addice molto meglio a siti più piccoli e statici il cui contenuto include una descrizione del settore, tipo di attività e informazioni di contatto. Wix offre inoltre app ad hoc per il tuo business, che rappresentano soluzioni specialmente valide per servizi su appuntamento (per es. studi di yoga, parrucchieri, classi di ginnastica online) hotel, ristoranti e servizi per eventi come fotografi e organizzatori di matrimoni. Piccoli negozi online possono essere gestiti completamente usando Wix.

È infine lo strumento giusto per chi è assolutamente alle prime armi in quanto ha funzionalità di tipo drag & drop ed un buon supporto tecnico; piccoli dettagli che a lungo termine possono davvero risparmiare tempo e grattacapi.

Ricorda che puoi provare Wix gratis, e ti invitiamo a dare un’occhiata alla nostra guida WordPress per principianti per ulteriori informazioni su questa potente piattaforma!

Qualora avessimo lasciato alcune domande senza risposta, lasciaci pure un commento 🙂

 

Aggiornamenti della recensione:

28 giugno 2021: aggiornamenti generali

Commento

Torna sopra